ROMA; Ripartono gli esami, FINALMENTE A CACCIA!

Dopo anni di stop finalmente al via gli esami di abilitazione venatoria a Roma e nel Lazio. 

Lunghissima “notte prima degli esami” per centinaia di giovani o giovanissimi aspiranti cacciatori di Roma e Del Lazio ma sembra che la notte volga al termine. “Sono circa 400 a Roma e poco meno Del doppio su scala regionale” sembra preoccupato piu` per i numeri che per la burocrazia Bruno Petrucci funzionario, cacciatore e da molti anni responsible ufficio caccia Della Regione Lazio. “Finalmente ci siamo nei prossimi giorni, una volta raccolte le ultime carte che la legge impone per la nomina dei commissari di esame, potro` finalmente calendarizzare la prima riunione di insediamento della commissione ed a seguire le date per le numerose sedute di esame scritto e orale come la norma regionale prevede cosi` mi incalza Bruno raggiunto al telefono come molte altre volte semplicemente prima di vederci a caccia la mattina successiva. Si sente a suo agio con me e sinceramente ammette di sentirsi il peso di una grossa responsabilita`. Sono anni che centinaia di cacciatori in pectore attendono il giorno del proprio esame di abilitazione, i numeri sono cresciuti esponenzialmente e Bruno Petrucci tiene a ricordarmi che non e` piu` previsto alcun gettone di presenza, e che la mole di lavoro e` tale da mettere in discussione il fatto di poterli smaltire tutti entro la terza settimana di settembre, ma ci proveranno con tutta la passione possibile e con la consapevolezza che il ricambio generazionale e quella propensione,negli ultimi anni in lieve crescita, di rinnovata passione anche nei giovanissimi e` vitale per il futuro della caccia, anche perche` i giovani studiano piu` e meglio e se la caccia sta cambiando, se deve assumere un ruolo sociale incisivo nelle politiche ambientali del futuro per la gestione efficiente della fauna selvatica e per il contenimento del fenomeno dei danni in agricoltura questo sicuramente passera` attraverso la passione e la buona volonta` dei nuovi cacciatori. Anche se come ho detto faremo di tutto per smaltire il grosso numero di richiedenti” aggiunge Petrucci che sara` presidente della commissione di esami a Roma deve essere chiaro che oltre all`esame scritto nel colloquio orale non faremo sconti soprattutto su riconoscimento della fauna e sulle materie inerenti la sicurezza”. Una vecchia conoscenza e` tra i membri esterni della commissione, Angelo Fiorucci, funzionario della provincia in pensione e per molte generazioni di cacciatori tra cui chi scrive l`incarnazione stessa dell`esame di abilitazione venatoria in provincia di Roma, la sua esperienza sara` preziosa e consentira` a Petrucci di dedicarsi anche alle altre questioni urgenti come il varo del calendario venatorio e delle eventuali preaperture.  

Buon lavoro alla commissione e in bocca al lupo agli aspiranti cacciatori. 

Andrea Severi 

Ecco la determina della commissione >