Grosseto: dopo 10 anni la Conferenza regionale della caccia

la Regione Toscana organizza un nuovo momento di condivisione e dibattito a livello regionale con tutti i soggetti interessati. Il 28 e 29 giugno, il nuovo appuntamento al quale è chiamato tutto il mondo venatorio, agricolo, della protezione ambientale per fare insieme alla Regione un’analisi e una riflessione sullo stato e sul futuro della gestione faunistico venatoria in Toscana.
“Un quadro che ci mette nelle condizioni di fare il punto e una riflessione in grado per far nascere propositi per il futuro – ha detto l’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi –. Questa conferenza non sarà un punto di arrivo ma un punto di partenza. Da qui prenderanno corpo un lavoro e un confronto, già avviati dai vari tavoli che si sono riuniti periodicamente fino ad oggi, per lanciare proposte e tracciare insieme il nuovo corso”.
Dal 2009 nel mondo rurale tanto è cambiato, dalle attività in cui si è assistito all’avanzare di diverse gestioni colturali  all’abbandono delle terre marginali, al quadro istituzionale con il passaggio delle competenze dalle Province alle Regione fino ai nuovi scenari dettati dai cambiamenti climatici.