Ravenna: il Parco del Delta del Po sospende la caccia

Il Parco del Delta del Po, con decreto presidenziale, oggi, come si legge nella nota, è stata disposta “la sospensione di qualsiasi forma di attività venatoria in un raggio di 3 chilometri dal perimetro dell’area interessata dalla moria di anatidi la causa, presumibilmente, intossicazione botulinica di tipo C, fenomeno riscontrato la scorsa settimana in Valle Mandriole, o Valle della Canna”.
Il provvedimento è stato condiviso con Ispra e con tutti gli enti competenti che si sono attivati immediatamente. Il Comune nel frattempo, insieme a tutti gli enti competenti, ha favorito azioni straordinarie per il ricambio delle acque della valle in maniera rapida e per fornire così ossigeno all’area e limitare la proliferazione del botulino con l’auspicio di uscire dall’emergenza”.