La Spagna consente di sparare il lupo a pagamento

La Spagna autorizza a pagamento la caccia al lupo, per controllare la popolazione e prevenire gli attacchi al bestiame.
La caccia al lupo in Spagna è infatti legale e, previa autorizzazione, è possibile abbattere questi animali.. Molte società offrono pacchetti per i cacciatori con prezzi che variano intorno ai 3500 euro per esemplari maschi e femmina adulti.

Infatti, i lupi non sono visti di buon occhio dai residenti e soprattutto da agricoltori e allevatori, che avvertono questi animali come una minaccia per loro stessi, per le colture e per il bestiame.

Ogni anno, le comunità in cui vivono lupi iberici autorizzano la caccia di oltre 200 esemplari. Possono essere uccisi sia i maschi sia le femmine purché adulti e gli esperti raccomandano di abbattere gli animali più anziani. I cacciatori però preferiscono uccidere esemplari giovani, nella speranza di cacciare quello che erroneamente viene chiamato “maschio Alpha”.

Questo rappresenta un problema perché se viene eliminato un membro del branco che occupa un posto elevato nella gerarchia, come un genitore maschio o femmina, i cuccioli e i giovani rimangono senza leader. L’intero gruppo si trova quindi spaesato e senza guida, privo di controllo e di accesso alle risorse ed è maggiormente portato ad avvicinarsi a zone urbane e allevamenti e ad attaccare il bestiame.

Uccidere in modo casuale un membro di un branco di lupi non risolve gli attacchi da parte di questi animali, anzi, può essere ancora più deleterio per l’uomo, per il bestiame e per le specie domestiche. i leader, attaccando maggiormente, in questo modo, le specie domestiche.