Print Friendly, PDF & Email


La Regione Toscana ha pubblicato nella giornata di oggi la nuova delibera per la caccia in deroga dello storno Delibera_n.1054_del_27-07-2020. Questa nuova delibera annulla l’obbligo di utilizzo del tesserino elettronico per la caccia allo storno, che resta, comunque, il metodo più pratico di annotazione, prescrivendo però una complessa serie di prescrizioni contenute nel deliberato riportato di seguito:

1. Di prevedere che la caccia in deroga alla specie storno possa essere consentita anche ai cacciatori che utilizzano il tesserino venatorio regionale cartaceo.
2. Di stabilire che la registrazione sul tesserino venatorio cartaceo dei capi di storno abbattuti in deroga sia comunicata dai singoli cacciatori o dalle loro associazioni alla Regione Toscana con cadenza bisettimanale compilando l’apposita scheda informatica presente nella pagina web del Settore Attività Faunistico Venatoria, Pesca Dilettantistica, Pesca in Mare, secondo il seguente calendario, entro e non oltre le ore 20 di ciascuna data indicata:
– martedì 29 settembre 2020
– martedì 13 ottobre 2020
– martedì 27 ottobre 2020
– martedì 10 novembre 2020
– martedì 24 novembre 2020
– martedì 8 dicembre 2020
– martedì 22 dicembre 2020 (per determinare il numero totale e finale dei capi abbattuti)
Le Associazioni garantiscono l’identificazione dei cacciatori per i quali comunicano i dati;
3. Di stabilire che, nel rispetto del principio di precauzione, al raggiungimento dei 12.500 capi la comunicazione debba avvenire settimanalmente entro e non oltre le ore 20 di ciascun martedì, compilando l’apposita scheda informatica presente nella pagina web del Settore Attività Faunistico Venatoria, Pesca Dilettantistica, Pesca in Mare. Il raggiungimento di tale quota e il cambio di frequenza delle comunicazioni (da bisettimanale a settimanale) saranno segnalate nella pagina web del Settore Attività Faunistico Venatoria, Pesca Dilettantistica, Pesca in Mare della Regione Toscana;
4. Di stabilire che, nel rispetto del principio di precauzione, tenuto conto dell’eventualità di ritardi o di errori nella trasmissione dei dati da parte dei cacciatori che utilizzano il tesserino cartaceo, al raggiungimento di 20.000 capi abbattuti la Regione provveda alla sospensione del prelievo per i cacciatori che utilizzano il tesserino cartaceo, rimanendo attivi solo quelli che utilizzano la APP tesserino venatorio TOSCACCIA. La Regione può provvedere alla sospensione del prelievo in deroga dello storno al raggiungimento del 90% del numero dei capi prelevabili. Il raggiungimento dei 20.000 capi e l’eventuale sospensione del prelievo
saranno segnalati nella pagina web del Settore Attività Faunistico Venatoria, Pesca Dilettantistica, Pesca in Mare della Regione Toscana;
5. Di stabilire che al raggiungimento dei 12.500 capi la Regione Toscana chieda l’aumento del contingente massimo abbattibile ad ISPRA;
6. Di precisare che gli adempimenti di cui sopra non sono dovuti dai cacciatori che utilizzano la APP tesserino venatorio TOSCACCIA, in quanto in questo caso la registrazione avviene in automatico sul portale regionale
7. Di stabilire che i competenti uffici della Regione Toscana provvedano a sommare al numero di capi abbattuti comunicati, quelli registrati dai cacciatori mediante il tesserino venatorio digitale, di cui le Associazioni si impegnano ad incentivare l’uso;
8. L’apposita scheda informatica presente nella pagina web del Settore Attività Faunistico Venatoria, Pesca Dilettantistica, Pesca in Mare e l’utilizzo della APP tesserino venatorio TOSCACCIA sono la modalità di comunicazione dei capi abbattuti;
9. Di dare atto che ai cacciatori che violano le disposizioni della presente delibera è applicata la sanzione di cui all’art. 58 lett. q) L.R. 3/94. Si specifica che i controlli sulla corrispondenza fra capi trasmessi alla Regione Toscana e capi registrati sul tesserino venatorio cartaceo, nonché sul rispetto dei tempi di comunicazione indicati nel presente provvedimento, potranno avvenire anche confrontando i dati comunicati settimanalmente con la lettura dei tesserini cartacei a fine stagione venatoria;

Questo nuovo testo consentirà anche ai cacciatori sprovvisti di smartphone di esercitare la caccia allo storno. I cacciatori che si trovassero comunque in difficoltà potranno ricorrere alle sedi Arci Caccia per informazioni e supporto nella compilazione del registro online.

Fonte: Arcicaccia

About the author

Avatar

Redazione RM

Translate »