Print Friendly, PDF & Email

Ricorso delle associazioni, Lipu, WWF, E.N.P.A , LAV e LAC contro l’abbattimento di tortora selvatica, autorizzato per tramite della delibera della regione toscana, che secondo i ricorrenti va ad incidere su una specie il cui prelievo in preapertura non risulta sostenibile, determinando, per gli effetti, una situazione di estrema gravità ed urgenza, a fronte della quale l’unico intervento riparatorio è quello delle misure cautelari provvisorie.
Invero, la dilazione della trattazione dell’istanza cautelare incidentalmente proposta alla prima camera di consiglio utile, calendarizzata in data successiva rispetto alla cessazione di efficacia del provvedimento (2-6 settembre 2020), comporterebbe, alla luce di quanto sin qui diffusamente rappresentato, un danno grave ed irreparabile, stante che l’esecuzione del provvedimento di abbattimento non risulta autorizzabile alle condizioni ivi previste.
Per gli effetti, in accoglimento del ricorso, contrariis reiectis, si chiede che, previa frattanto la sospensione degli effetti, nonché l’adozione di misure ex art. 56 c.p.a., della DGR 25 agosto 2020 n.1181, siano annullati i provvedimenti impugnati, con ogni
consequenziale statuizione anche in ordine alle spese, ivi compresa la refusione del contributo unificato ove dovuto, e con espressa riserva, fin d’ora, di formulare motivi aggiunti.

About the author

Avatar

Redazione RM

Translate »